Home > Ristorante

Una cucina tipica,
fatta con amore

Tradizione romagnola


In Romagna, l'amore per la cucina non si discute.. e nella nostra cucina ce n'è tanto! La nostra cuoca Teresa saprà conquistarti e farti riscoprire i sapori genuini di una volta. Già dalla colazione troverai la genuinità della nostra terra, nei biscotti, nelle torte, nelle crostate e nei classici ciambelloni che ti faranno cominciare la giornata con il sorriso. Troverai inoltre croissant, frutta fresca, frutta secca, pane, yogurt, marmellate, cereali, latte (anche di soya e di riso) e succhi di frutta. Se invece prediligi il salato: affettati, formaggio, spianata salata e uova.

Pasta tirata al
mattarello
Preparata con amore ed esperienza

Come tradizione vuole, la pasta fresca nel nostro hotel viene preparata da noi e rigorosamente tirata al mattarello. Ogni giorno a pranzo e a cena potrai degustare un menù ricco dei piatti della tradizione romagnola, preparati dalla nostra insuperabile cuoca Teresa.
Pietanze della tradizione cucinate e rivisitate, per il massimo del gusto: dimentica la dieta all'Hotel Alsen e chiedici il bis!
Su richiesta offriamo menù alternativi per chi soffre di allergie o ha intolleranze.

Le nostre
ricette
I segreti di famiglia

In romagnolo la parola Luvirie sta a significare voglia di cose buone e gustose, e da noi di cose sfiziose ne troverai davvero tante!
La nostra cuoca Teresa conosce tutti i segreti della cucina romagnola, tramandati di generazione in generazione, che le permettono di rendere ogni piatto che cucina una vera bontà.
Ecco alcune delle nostre ricette tradizionali.

Ecco come preparare degli ottimi spaghetti con le “poveracce”, come si dice qui in Romagna.
Prendete questo mitilo tipico dell’Adriatico mettetelo in acqua sul fuoco e, una volta che si è aperto, estraete il mollusco che vi si trova dentro. L’acqua, filtratela e versatela in un altro recipiente in modo da “pulirla” dall’eventuale sabbia.
Fate un soffritto con olio, aglio e prezzemolo aggiungete una parte d’acqua dell’acqua delle poveracce, quando avrete ottenuto un sughetto profumato aggiungete le poveracce e fate bollire a fuoco lento fino a completa cottura. Volendo, si può insaporire con un po’ di pepe.
Il sugo è pronto per condire gli spaghetti che nel frattempo avrete già cotto. Una curiosità: tutte le mattine al vostro risveglio potrete vedere i pescherecci che raccolgono le mitiche poveracce dell’Adriatico proprio di fronte al nostro hotel, o potrete unirvi alle tante persone che le “pescano” la mattina presto nella bassa marea.

Iniziate nel pulire i calamaretti poi lavateli , asciugateli e infarinateli. In una padella, mettere dell’olio, quando comincia a fumare versate nel liquido alcuni dei calamaretti.
Non cuoceteli tutti in una volta, per essere ben cucinato questo mollusco deve “prendere” bene l’olio. Nel giro di qualche minuto questo piatto speciale sarà pronto, salate e servite con un po’ di limone.

Ingredienti per 4 persone
500gr di farina bianca, 50gr di strutto (o 5 cucchiai di olio extravergine di oliva), sale, un pizzico di bicarbonato, acqua tiepida.
Preparazione:
Disponete la farina a fontana sul tagliere. Incorporare lo strutto (o l’olio) ed aggiungere il sale e il bicarbonato. Con l’aiuto dell’ acqua tiepida, lavorate il tutto fino ad ottenere un impasto sodo. Dividetelo in 8 palle di pasta e lasciate riposare per circa 30 minuti sotto un tovagliolo.
Scaldare la teglia (di terracotta, di ghisa o una moderna antiaderente). Stendere le pagnottine con il matterello fino ad ottenere dei dischi di circa 25cm di diametro e 3/4mm di altezza e cuocere sulla teglia calda qualche minuto per parte. Per girare la piadina, sollevarla con un coltello a lama lunga. A cottura ultimata tagliare in due e servite. Con la Piadina romagnola …. la piadina si imbottisce in mille modi: con affettati come il prosciutto, la mortadella, il salame, il lardo ecc… oppure con lo squacquerone e rucola, con insalata di radicchi e cipolla fresca, oppure farcita con pomodori e melanzane in gratinati, con la verza nel periodo invernale, oppure con erbette di campo tutto l’anno. Insomma, la piadina è buona con tutto… ed è buona anche da anche da sola!

Per cucinare un buon piatto di cozze alla marinara comportatevi in questo modo: pulite i gusci delle cozze con un grosso coltello. Prendete un pentolone, mettetelo sul fuoco e versateci le cozze, aggiungete qualche spicchio d’aglio tritato non troppo finemente, un mazzetto di prezzemolo tagliuzzato con le mani, sale, pepe, olio e succo di limone.
Mescolate con energia e lasciate sul fuoco a pentola coperta per circa dieci minuti. Quando le cozze saranno aperte, il piatto sarà pronto per essere servito in tavola con il sugo di cottura e una spruzzatina di limone. Una golosa curiosità, è doveroso fare la scarpetta nel brodetto delle cozze.
Le recensioni dei
nostri clienti
Dicono di noi

A 20 metri dalla spiaggia ideale per riposarsi e mollare la macchina nel parcheggio interno. Buona cucina casalinga, tutto a conduzione familiare. Sempre disponibili alle nostre richieste. Ci andiamo tutti gli anni e ci troviamo benissimo. Consiglio.


Fabio N

Ormai siamo di casa …non c’è ragione per cambiare hotel, sembra proprio di stare in una famiglia…lo stesso calore….Ti accolgono a braccia aperte, il servizio e straordinaio e l’hotel è situato a pochi metri dalla spiaggia lo consiglio a tutti.


Delia715, Gropello Cairoli

Hotel con bellissima vista sul mare a conduzione familiare. Prorietari gentili e disponibili ti fanno sentire a casa. Ideale per una vacanza rilassante. Colazione con torte fatte artigianalmente da teresa, la cuoca.


Giovanni V

È da poche ore che abbiamo fatto rientro a casa e già ci mancano! È il primo anno che soggiorniamo in questo Hotel e ci ritorneremo anche il prossimo e quello ancora e quelli avvenire....La gentilezza, simpatia e accoglienza dei proprietari è eccezionale, ti senti in famiglia. ...


Barbara C
Promozioni
e occasioni speciali
Offerte
da 64
dal 15.06.19 al 30.06.19
Scopri l'offerta
da 58
da 58
da 58
da 25
da 45
da 50
Newsletter
Tante occasioni
per divertirsi
Tutti gli Eventi
Le migliori attrazioni
della Romagna
Parchi divertimento
Contattaci

*Campi obbligatori